Bucarest - Budapest - Firenze - Istanbul - Kiev - Milano - Mosca - Parigi - Roma - Shanghai - Sofia
  HDU   InternationalGroup  
Linkedin  

HDU

 
 

Appassionare i talenti


Che i trend di mercato influenzino le strategie aziendali è un dato di fatto. Che i trend di mercato influenzino sia gli equilibri organizzativi che il peso attribuito alle risorse umane, è cronaca di questi anni.
Se avessimo a disposizione le agende dei direttori HR dell'ultimo decennio scopriremmo che, nel 2008, le loro priorità si focalizzavano sulla selezione e sullo sviluppo della leadership.
Dopo appena 365 giorni ogni buon proposito è stato spazzato via: la crisi economico-finanziaria ha costretto le aziende a gestire, con lucida tempestività, una situazione di emergenza che si è mossa con disarmonia e velocità sconosciute. Dal 2009 a oggi innumerevoli aziende sono state costrette a ridurre il loro organico e, quindi, a effettuare delle scelte.
Questo desolante scenario ha riportato in auge il Talent Management, restituendo a questo filone di studi forza e vigore. La consapevolezza che siano il capitale intellettuale, la flessibilità e l'innovazione a creare valore competitivo ha definito le nuove priorità alle direzioni HR, chiamate oggi a individuare i talenti, consolidarne le competenze, farli crescere e appassionarli.
Sei certo che la tua azienda sia capace di affascinare e trattenere i talenti?

(continua)

 
 

Valutazione del potenziale


Nell'attuale scenario HR è importante "fotografare" i potenziali presenti in azienda per impostare e pianificare processi di retaining, così da coinvolgere le risorse e rafforzare il loro legame con l'organizzazione.

La valutazione del potenziale HDU è condotta con i processi di assessment center, integrati con la rilevazione delle dimensioni personali o aziendali capaci di spiegare e dare senso ai comportamenti organizzativi.
Dal momento che l'impatto delle caratteristiche personali (tratti, convinzioni, valori, ecc.) è fondamentale anche nella riuscita professionale è necessario approfondirne la conoscenza. Per questo HDU propone l'impiego integrato di più strumenti.
Batterie di test, prove situazionali (individuali e di gruppo) e colloqui individuali permettono infatti di evidenziare sfaccettature diverse della persona, approfondire eventuali contraddizioni e formulare ipotesi più articolate e accurate.

(continua)

 
 

BFQ-2

Il BFQ-2 è il test di personalità più utilizzato nei contesti organizzativi italiani.
Lo strumento fornisce una valutazione della personalità basata sulla teoria dei Big Five.

(continua)

 

Case study

Il progetto Valutazione e sviluppo delle competenze manageriali si colloca all'interno di una consolidata collaborazione pluriennale tra la HDU e Allianz Bank Financial Advisors S.p.A. L'intervento si è avvalso della metodologia dei development center, un'attività orientata allo sviluppo delle potenzialità aziendali per garantire il rafforzamento del grado di coinvolgimento, soddisfazione ed engagement delle risorse.

(continua)

 
Nuove norme Org-Eiq