Bucharest | Budapest | Florence | Guangzhou | Istanbul | Kiev | Milan | Moscow Paris | Rome | Santiago of Cile | Shanghai | Sofia | Split | Tbilisi | Tirana



MCSQ

Multiple Cognitive Styles Questionnaire

Per applicare gli stili cognitivi nei contesti lavorativi

Gabriele Giorgi e Vincenzo Majer

COS'È

Il MCSQ (Multiple Cognitive Styles Questionnaire) è un questionario per la valutazione degli stili cognitivi finalizzato a comprendere con quali modalità le persone lavorano e, nello specifico, come si approcciano ai problemi, elaborano le informazioni, apprendono, progettano, selezionano e memorizzano le informazioni. Comprendere gli stili cognitivi permette anche di fare delle valutazioni circa la tendenza al multitasking, cioè non solo la capacità di fare più cose alla volta, ma una vera e propria tendenza alla multifunzionalità.

COM'È FATTO
  • Self-report
  • 108 item con scala Likert a cinque punti (da "del tutto in disaccordo" a "estremamente d'accordo") 
  • 10'-25’ per la compilazione; somministrazione individuale e collettiva
  • Somministrazione online
  • Report interpretativo con dettaglio sui punti di forza e le aree da potenziare
A COSA SERVE
  • Per la costruzione efficace dei gruppi di lavoro sia nei progetti circoscritti che nel lungo periodo
  • Per la progettazione delle attività formative in modo da favorire al massimo l’apprendimento
  • Per lo sviluppo del potenziale
  • Come supporto per la progettazione dei percorsi di career counseling
COSA VALUTA
  • Area sensoriale: modalità legata ai canali sensoriali in cui ogni individuo tende ad apprendere, processare, memorizzare ed esprimere informazioni. Si articola nei fattori Visivo e Uditivo
  • Area fatti: capacità di ponderare, in un contesto di azione, le diverse variabili e le modalità di tali analisi. Si articola nei fattori Razionale, Analitico, Critico, Matematico
  • Area forme: modalità di elaborare e memorizzare informazioni secondo gerarchie e priorità. Si articola nei fattori Trouble Shoting, Prioritario, Sistematico
  • Area relazioni: inclinazione a considerare i bisogni altrui. Si articola nei fattori Altruistico, Emotivo, Collaborativo, Fisico 
  • Area globale: tolleranza alla complessità del mutevole panorama organizzativo. Si declina nei fattori Complesso e Sintetico
  • Area futuro: approccio basato sull’innovazione, variabilità e sulla non rigidità di pensiero. Si articola nei fattori Differences, Innovativo, Options, Oligarchico