Bucharest | Budapest | Florence | Guangzhou | Istanbul | Kiev | Milan | Moscow Paris | Rome | Santiago of Cile | Shanghai | Sofia | Split | Tbilisi | Tirana

Orientare le professionalità

 

A ciascuno la sua parte

Quante persone hanno scoperto e trovato una realizzazione professionale solo dopo molti anni di carriera spesi in ruoli diversi? Quante persone hanno raggiunto il successo in un’attività differente da quella praticata per anni? Quante persone hanno infine coronato il loro obiettivo professionale dopo un lungo percorso di crescita, passo dopo passo? La risposta è molte per tutti e tre i casi, ma sono molte di più le persone che si ritrovano a svolgere un lavoro discordante con le loro aspirazioni, le loro attitudini e i loro talenti, spesso con scarsa soddisfazione da entrambe le parti coinvolte.

Nessun vento è favorevole per il marinaio che non sa dove approdare.
L. A. Seneca

Se chi teorizza nel cosiddetto “capitale umano” la più importante risorsa per un’organizzazione avesse davvero ragione, allora almeno le organizzazioni più strutturate dovrebbero non disperdere le competenze delle persone che vi lavorano, creando condizioni per un rapporto più soddisfacente tra persona e organizzazione, basate sulle potenzialità, valori e bisogni di ciascun individuo. Il risultato sarebbe davvero significativo: aumento della fiducia in se stessi, maggiore autonomia, incremento della proattività, sviluppo delle competenze, senso della sfida, alta coscienziosità, in sintesi piacere a svolgere “bene” il proprio lavoro.

Le soluzioni Giunti HDU