Almaty | Bucharest | Budapest | Florence | Guangzhou | Istanbul | Jerusalem | Kyiv | Lisbon | Madrid | Milan | Moscow | Paris | Rome | Santiago of Chile | Shanghai | Sofia | Split | Tbilisi | Tirana | Valletta

Equipaggi in acque agitate: a bordo di Shackleton

Costruire spirito di squadra in contesti difficili


HDU ha messo a punto e sperimentato con successo un intervento formativo destinato alle organizzazioni che ritengono opportuno affrontare i marosi del mercato attuale e del prossimo futuro con una squadra affiatata, motivata e capace di affrontare gli ostacoli senza scoraggiarsi.

Sebbene il lavoro di squadra sia una prassi diffusa in tutte le organizzazioni la sua attuazione non è né semplice né scontata. I gruppi sono entità sociali complesse, con una dinamica propria dove alle relazioni con insiemi di più persone si sommano le relazioni individuali, spesso diverse, esistenti nei rapporti uno-a-uno.
Lavorare insieme e lavorare bene” è un obiettivo reso ancora più problematico da contesti difficili come quelli attuali in cui si sommano, nello stesso momento, una serie notevole di criticità. Si tratta di insidie nuove che spostano i ruoli fuori dagli schemi tradizionali e fuori dalla zona di comfort. Non si tratta di inventare qualcosa di rivoluzionario e tanto meno di non avere paura. È invece necessario apprendere quelle “lezioni” che risultano valide per i tempi difficili e per le situazioni critiche.

L’esperienza formativa ripercorre una delle più incredibili imprese nella storia delle esplorazioni. È l’avventura di Ernest Shackleton e dei suoi uomini partiti nel 1914 per effettuare la prima traversata a piedi dell’Antartide. Ben presto la nave Endurance rimane intrappolata e viene stritolata dai ghiacci. Allora Shackleton e i suoi uomini compiono un’impresa diventata ormai leggenda che, 2 anni e 10 mesi dopo la partenza, permetterà di portare in salvo tutto l’equipaggio superando sfide e criticità ritenute impossibili.

L’avventura dell’equipaggio dell’Endurance viene vissuta dai partecipanti al corso attraverso una successione di copioni e di scenari che di volta in volta offrono l’occasione per attivazioni esperienziali ognuna delle quali si pone obiettivi progressivi di costituzione e sviluppo della squadra. Parallelamente vengono proposti role-playing e work-case portati dai partecipanti, stimolati e indotti dalle azioni guida, punti di contatto tra la metafora dell’impresa di Shackleton e il contesto lavorativo.