Bucharest | Budapest | Florence | Guangzhou | Istanbul | Kiev | Milan | Moscow Paris | Rome | Santiago of Cile | Shanghai | Sofia | Split | Tbilisi | Tirana

Percorsi formativi

Con la loro capacità di innovare, cogliere opportunità, raggiungere obiettivi e vivere il cambiamento, le persone sono il fattore determinante del successo aziendale. Ecco
perchè Giunti HDU lavora per le persone, le loro emozioni, i loro pensieri e i loro comportamenti.


Permettere alle persone di crescere ed evolvere esprimendo pienamente le loro potenzialità è la condizione ineludibile per attuare un cambiamento, anche strutturale. È un processo in costante divenire incentrato sulle caratteristiche individuali e sul loro allineamento in relazione alla risoluzione dei problemi che le persone si trovano ad affrontare.

In questo modo, il posto di lavoro è trasformato in un ecoambiente dove star bene con se stessi, essere in sintonia con gli altri, impegnarsi con motivazione crescente, migliorare l’autoefficacia, sviluppare le potenzialità e accrescere la capacità di guida.


L’approccio Giunti HDU

 

Competenze, modelli e strumenti sono selezionati e combinati fra loro per creare progetti ad hoc coerenti con la cultura, i valori e gli obiettivi di ciascuna organizzazione.
Nella progettazione dei percorsi formativi, il team Giunti HDU collabora con i clienti non perdendo mai di vista alcuni principi fondamentali:

  • lavorare con le persone, per le persone;
  • sviluppare metodi attivi e partecipati;
  • affrontare situazioni concrete e problemi reali;
  • valorizzare le esperienze dei partecipanti;
  • generare nuove energie e nuove motivazioni;
  • formare in aula e fuori dall’aula (coaching, web community, e-learning, outdoor).

La metodologia didattica si basa su approcci attivi, dove l’esperienza dei partecipanti risulta essere l’elemento fondamentale della dinamica dell’apprendimento. Si sviluppa la capacità dei partecipanti di “rivedersi” nell’agire il proprio ruolo generando, già in sede formativa, una consapevolezza dei propri comportamenti al fine di individuare aree di miglioramento e/o strategie di cambiamento. Viene dato spazio al confronto e all’analisi delle esperienze professionali di ognuno, affinché si crei un benchmarking di esperienze che divenga patrimonio condiviso da tutti.

L’efficacia dei percorsi formativi è potenziata dall’utilizzo integrato dei test Giunti O.S. che permettono di far emergere, in autovalutazione, le caratteristiche personali relative, ad esempio, agli stili di leadership, alle attitudini, alla motivazione e all’intelligenza emotiva. Grazie all’uso dei test, le attività d’aula divengono “occhiali” che permettono ai partecipanti di vedersi in modo diverso e acquisire proattivamente una maggiore consapevolezza di sé. Adottare una nuova prospettiva è infatti il punto di partenza per individuare le aree di miglioramento e intraprendere azioni di cambiamento che, per essere in linea con gli obiettivi aziendali, devono intrecciare le competenze comunicativo-relazionali della persona con le dinamiche di gruppo e con i processi organizzativi.

LE AREE DI INTERVENTO

Leadership
Giunti HDU propone un’offerta diversificata di percorsi formativi che favoriscono lo sviluppo di uno stile di leadership coerente a valori, cultura e mission aziendali.
Gli interventi Giunti HDU integrano i principali modelli sulla leadership a modalità innovative di erogazione dei percorsi formativi, permettendo inoltre di integrare le attività d’aula con l’utilizzo degli strumenti di assessment di Giunti O.S.

Motivazione

Giunti HDU, grazie all’integrazione dei principali modelli e strumenti che indagano la motivazione, propone percorsi formativi costruiti ad hoc che permettono di allineare il profilo motivazionale del singolo a quello dell’organizzazione, così da sviluppare un modello motivazionale congruo agli obiettivi strategici dell’azienda.

Intelligenza emotiva

Gli interventi proposti da Giunti HDU prevedono l’utilizzo di molteplici approcci all’intelligenza emotiva, frutto dell’integrazione dei più importanti strumenti di rilevazione del costrutto e di due dei principali modelli:

  • l’approccio basato sulla concettualizzazione di Mayer e Salovey, che ha un focus cognitivo e una dimensione principalmente individuale;
  • il modello di Goleman, che ha un focus affettivo e riprende la dimensione interpersonale e sociale.
ALTRE AREE DI INTERVENTO
  • Team building e team working
  • Gestione dei conflitti e negoziazione
  • Self efficacy e self empowerment
  • Competenze comunicativo-relazionali
  • Competenze commerciali
  • Stress e benessere organizzativo
  • Time management
ALCUNI ESEMPI DI INTERVENTI FORMATIVI

Viaggio dell’Eroe

Si tratta di un percorso formativo che, collegando il tema della leadership ai temi connessi all’analisi del carattere e della personalità, utilizza metodologie che lasciano al singolo l’intenzione e la profondità dell’analisi e della condivisione di essa. Il modello offerto dal Viaggio dell’Eroe consente a ciascun partecipante di sviluppare una riflessione pratica e sistemica sul proprio ruolo di guida, leader e capo.

Shackleton’s lessons (Saper navigare in acque agitate)

Il percorso formativo, rifacendosi alla straordinaria impresa di Sir Ernest Shackleton, affronta il tema della leadership in tempi di crisi. Il corso fornisce ai partecipanti le competenze e le risorse con cui trasformare le nuove “insidie” che caratterizzano il mercato economico e lavorativo attuale in leve d’azione per fronteggiare con successo le sfide del presente e del futuro.

Migliorare se stessi per crescere

Lo scopo di questo corso è facilitare lo sviluppo della self-employability di professional e operativi, ovvero la loro attitudine alla consapevolezza delle proprie competenze, alla formulazione di un piano di crescita professionale e alla costruzione di una rete sociale nell’azienda, facendo leva su tematiche quali l’autoefficacia, la proattività, l’empowerment.

Dalla vulnerabilità alla resilienza

La resilienza è definita come la capacità dell’individuo di fronteggiare attivamente le avversità che incontra. In un contesto dove cambiamenti, sfide e criticità sono pratica quotidiana, sapersi rialzare dopo una caduta adattandosi in modo attivo all’ambiente assume un’importanza fondamentale. Il corso permette ai partecipanti di trarre forza dalla propria vulnerabilità per rileggere se stessi

FACS

Il percorso formativo affronta la tecnica FACS (Facial Action Coding System), messa a punto da Ekman e colleghi, che è ad oggi il metodo scientifico più attendibile e diffuso per il riconoscimento delle emozioni. Il corso è rivolto a top manager, manager che gestiscono le relazioni con i media, forze dell’ordine, negoziatori, funzionari commerciali, professionisti delle risorse umane e a chi sente l’esigenza di interpretare meglio i veri stati d’animo delle persone con le quali interagisce.