Bucharest | Budapest | Florence | Guangzhou | Istanbul | Kiev | Milan | Moscow Paris | Rome | Santiago of Cile | Shanghai | Sofia | Split | Tbilisi | Tirana

Orientamento professionale

Lo sviluppo di carriere professionali coerenti


Se si escludono istanti prodigiosi e singoli che il destino ci può donare, l’amare il proprio lavoro (che purtroppo è privilegio di pochi) costituisce la migliore approssimazione concreta alla felicità sulla terra: ma questa è una verità che non molti conoscono.
P. Levi

 

Chiunque lavori in un’organizzazione sa quanto questo obiettivo sia difficilmente raggiungibile affidandosi esclusivamente alla naturale evoluzione/selezione delle persone che vi lavorano. L’organizzazione deve prendere in carico le proprie persone, fornendo il supporto necessario perché esse possano scoprire, riconoscere e seguire, nella loro esperienza di lavoro, il “filo conduttore”coerente in sintesi a distinguere “tra sogni e obiettivi”.

Giunti HDU collabora con i suoi clienti a gestire le diverse situazioni in cui è necessario sostenere le persone nel farsi carico del loro percorso di integrazione nella struttura organizzativa e sociale e di realizzazione delle proprie potenzialità: selezione, transizioni professionali, self-development, placement.

Sono situazioni che riscontriamo sempre più frequentemente in quanto naturali conseguenze dei cambiamenti del lavoro e delle organizzazioni a cui stiamo assistendo in questi ultimi anni. A monte si riscontra la difficoltà delle organizzazioni di assicurare o di offrire ai lavoratori i tradizionali sostegni alla carriera e la lunga permanenza sino alla pensione. In questo contesto vengono attribuite alle persone maggiori responsabilità sul proprio futuro professionale in un’ottica di self-management, termine con cui intendiamo includere tutte le caratteristiche del Self.

Pur condividendo la stessa situazione alcune organizzazioni hanno scelto una linea pragmatica privilegiando le scelte indirizzate a risolvere i problemi immediati, altre hanno adottato prospettive più strategiche, intendendo rispondere anche alle esigenze di medio-lungo termine e coinvolgendoci nella progettazione e nella realizzazione di interventi di valutazione, sviluppo, formazione del proprio “capitale umano”.
 

Il processo di consulenza

Per rispondere a tali necessità, Giunti HDU ha progettato e realizzato interventi innovativi come i Development Assessment Center, con i seguenti obiettivi:

  • garantire il fit tra il profilo di competenze della persona e il “posto giusto” in azienda;
  • identificare e rafforzare le competenze attuali in un’ottica di orientamento e sviluppo delle persone;
  • trattenere i potenziali presenti in azienda;
  • creare i presupposti affinché le persone siano motivate a dare il meglio di sé sul lavoro.

I DAC sono orientati all'analisi e allo sviluppo delle competenze ritenute strategiche dall’azienda e prevedono secondo una metodologia innovativa momenti di valutazione, seguiti da momenti formativi coerenti i fabbisogni rilevati, e infine un supporto personalizzato nella costruzione del proprio piano di sviluppo.

I DAC si caratterizzano per l’ancoraggio alle metodologie e agli strumenti Giunti O.S., standardizzati sulla popolazione italiana e fondati su modelli riconosciuti dalla comunità scientifica internazionale, che, utilizzati in auto ed eterovalutazione, rappresentano per i partecipanti delle importanti occasioni di riflessione e sviluppo.

I DAC si avvalogno inoltre di una interazione e cooperazione completa tra assessor e formatori, che si alternano con le loro diverse expertise nella gestione dell’aula, in modo integrato ma non sovrapposto, e lavorano insieme per offrire ai partecipanti feedback puntuali sulle loro competenze e stimoli per svilupparle, al fine di orientarli verso una professionalità realmente coerente con le loro caratteristiche personali e motivazionali.

Con questa metodologia, i partecipanti vengono da un lato portati ad acquisire maggiore consapevolezza di se’, dall’altro hanno modo di apprendere ed interiorizzare nuovi modelli, teorie e comportamenti che sono necessari per intraprendere concretamente il cambiamento, al fine di iniziare un percorso di sviluppo volto a potenziare i punti di forza e a lavorare sulle aree di miglioramento che hanno avuto modo di verificare durante l’esperienza del DAC.