Bucharest | Budapest | Florence | Guangzhou | Istanbul | Kiev | Milan | Moscow Paris | Rome | Santiago of Cile | Shanghai | Sofia | Split | Tbilisi | Tirana

Mappatura e valutazione delle competenze

Conoscere le caratteristiche delle persone che lavorano nell’organizzazione è un passaggio indispensabile nello scenario attuale, fatto di continui cambiamenti nel mercato e nella struttura delle professioni.
Mappare e valutare le competenze è il punto di partenza per avviare percorsi di sviluppo e valorizzare le potenzialità del singolo.

Se il successo aziendale non può prescindere dal fattore umano, è opportuno che l’azienda disponga di un sistema di valutazione efficace in grado di diagnosticare le competenze individuali e conoscere le effettive capacità di un collaboratore, a prescindere dalla posizione organizzativa occupata. L’approccio adottato dalla BFCMap, la mappa di competenze messa a punto da Giunti O.S., prende in considerazione i valori e la cultura aziendali che fanno da sfondo a tutto il processo, per poi focalizzarsi sulla persona e sui comportamenti che permettono di ricoprire con successo una specifica posizione lavorativa. Il processo di mappatura e valutazione delle competenze permette di:

  • identificare le dimensioni di successo strategiche per l’azienda, alla luce dei cambiamenti in atto nel mercato di riferimento e negli ambienti in cui le persone operano;
  • individuare le risorse che hanno le caratteristiche adeguate a sostenere il successo dell’organizzazione e a determinarne lo sviluppo futuro;
  • utilizzare i risultati ottenuti per identificare percorsi di crescita e sviluppo coerenti ai fabbisogni evidenziati dalla valutazione.

Il processo di consulenza


La mappatura e la valutazione delle competenze avvengono in più fasi, stabilite in base alle necessità e alle peculiarità aziendali. L’intervento di Giunti HDU parte dallo sviluppo del modello di competenze aziendali, costruito ex novo o adattato da un modello preesistente, per arrivare alla verifica dei risultati raggiunti.
La definizione del job profile, che comprende le competenze e gli indicatori comportamentali più rappresentativi di uno specifico ruolo professionale, può avvenire utilizzando diverse metodologie scelte in base alla specificità del “job”; questa fase precede il processo di valutazione, implementato con la piattaforma informatizzata della  BFCMap, che garantisce praticità e ottimizzazione del sistema di compilazione e reportistica. 

I processi di valutazione che possono essere implementati attraverso la BFCMap sono:

  • valutazione top-down (il capo diretto esprime la valutazione sul proprio collaboratore), che può essere integrata con l’autovalutazione;
  • valutazione bottom-up (un gruppo di collaboratori valuta il proprio capo diretto), che può essere integrata con l’autovalutazione;
  • valutazione multi-source (la persona viene valutata da più fonti, come i colleghi e il responsabile), che può essere integrata con l’autovalutazione;
  • feedback a 360° (valutazione d’insieme che integra l’autovalutazione con le valutazioni espresse da diverse fonti).

L’intervento include inoltre le seguenti attività di consulenza: formazione e “sensibilizzazione” all’intervento, un momento rivolto a valutatori e valutati (nei casi di autovalutazione) condotto con tradizionali modalità d’aula o innovative modalità blended; gestione della piattaforma informatizzata della BFCMap, dall’invio delle mail di avvio processo alla generazione della reportistica; identificazione delle competenze predittive del successo, attraverso specifiche analisi psicometriche che consentono di analizzare e correlare i risultati della valutazione ottenuti dalle persone con i loro risultati di business; redazione di report individuali e aziendali su cui programmare percorsi di sviluppo personalizzati, basati sulle evidenze emerse dalla valutazione.